semi di chia

Approfondimento - Semi di chia

Salvia Hispanica, ricca di proprietà nutrizionali

 

Semi di chia sono prodotti da una pianta floreale ricca di proprieta’ nutrizionali, chiamata Salvia hispanica, nativa del Guatemala e del Messico centrale e meridionale.
Questa semenza veniva già coltivata in epoca pre-Colombiana dalle civiltà Azteche. Si dice che, i semi di chia fossero così pregiati da essere versati come tributo dalla popolazione ai regnanti di turno. La Salvia Hispanica, era tra i cibo base della dieta delle popolazioni messicane, dei Maya e degli Aztechi. Nell’antichità il seme era considerato “magico” e la mitologia narra che gli Aztechi traessero dalle sementi la forza per affrontare e vincere le loro battaglie: in lingua maya i “semi di chia” assumono il significato di “semi della forza”! 

Per gli Aztechi i semi di Chia erano così importanti che le nazioni da loro conquistate avevano l’obbligo di pagare un tributo annuo di 4.000 tonnellate di sementi all’Impero Azteco! I Maya come gli Aztechi facevano larghissimo consumo dei semi di chia e conferivano ad essi una siffatta importanza da usarli anche nelle celebrazioni religiose come offerta propiziatoria agli dèi. Quando nel 1521 i conquistadores spagnoli invasero e conquistarono le terre Azteche, scatenarono la loro famosissima furia bruciando raccolti e riserve dei semi di Chia; H. Cortes ne vietò la coltivazione in loco soppiantandola con quella del frumento, dell’orzo e delle carote, per paura degli influssi magici di questa semenza e per soddisfare le richieste delle popolazioni Europee. Della ben nota furia dei conquistadores si salvarono solo il mais e i fagioli coltivati dagli Aztechi e pertanto, la semenza sparì dalla circolazione, sopravvivendo solo in piccole zone disseminate fra le montagne del Messico e del Guatemala. Contemporaneamente al divieto di coltivare i semi di Chia in Messico, gli spagnoli importarono isemi di chia nelle loro terre, in Spagna, dove si sviluppò rapidamente grazie allle proprieta’ del terreno e al clima favorevoli.

semi di Chia sono stati riscoperti nel 1991 grazie ad un programma di sviluppo avviato nell’Argentina del Nord, Colombia e Perù:  il programma si proponeva l’obiettivo di migliorare la salute umana, introducendo i semi di Chia nelle diete per le loro eccellenti sostanze e proprieta’ nutrizionali. La semenza è utilizzata in Messico e Guatemala  (anche sotto forma di farina), come fonte di nutrimento e per bevande nutrizionali.

Perché assume il nome di Salvia Hispanica?
Continua la navigazione per sapere dove sono coltivati, come si utilizzano, la loro posologia, e dove viene effettuata la vendita.
Per sapere come si utilizzano clicca su Come si utilizzano i semi di chia?

 ( Fonte: http://www.isemidichia.com/)