idratare la pelle estetispa

COME E PERCHE’ IDRATARE LA PELLE

Nelle ultime settimane abbiamo parlato a lungo di come il freddo e le intemperie influiscono negativamente sulla pelle mettendola a dura prova. Le conseguenze naturali di questo fenomeno , sono la disidratazione, le screpolature e l’arrossamento. Soprattutto per le pelli delicate e sensibili questo provoca non poche problematiche che si gestiscono solo con una cura costante ed appropriata della pelle. 

Il freddo rallenta la produzione di tutte quelle sostanze che concorrono alla protezione dell’epidermide, sostanze che vengono secrete dai fibroblasti del derma, e fanno si che la pelle si mantenga ossigenata, idratata e tonica.

L’acqua è un elemento indispensabile per il benessere della pelle e viene trattenuta nelle cellule dell’epidermide dall’NMF o fattore naturale di idratazione.

Lo strato corneo, prima barriera protettiva della pelle, assume funzioni essenziali, che dipendono dalla corretta attività dei cheratinociti e dalla buona qualità delle ceramidi (cemento intracellulare che tiene unite le cellule tra loro in superficie, donando quindi compattezza alla pelle).

Quando questa barriera si indebolisce, la pelle diventa più vulnerabile alle aggressioni esterne, il che danneggia le cellule dell’epidermide e ci troviamo di fronte alle screpolature da freddo.

La disidratazione è un fenomeno che interessa tutti i tipi di pelle e ricordiamoci  che la prima cosa che possiamo fare è quella di bere a sufficienza durante la giornata, possibilmente  lontano dai pasti.

Per aiutare le nostre clienti ad idratare al meglio la pelle le dobbiamo “educare” alla beauty routine quotidiana con prodotti validi e professionali.

Iniziamo a dire di usare solo il latte detergente per lavare il viso,e scegliamo un inci che non contenga petrolati o paraffine, evitiamo i conservanti, tutte quelle sostanze non compatibili con la pelle o che creano film occlusivi sulla cute, per cui i risultati sono l’opposto di quello che intendiamo ottenere.

L’esfoliazione facciamola ogni 20/28 giorni, seguita da una buona tonificazione per ristabilire il ph a valori acidi.

Successivamente scegliamo per la nostra cliente una crema viso adatta alla sua età ed al suo tipo di pelle.

Conosciamo i principi attivi idratanti, dalle vitamine, ai burri, oli preziosi come la rosa mosqueta o l’olio di jojoba, ma non dimentichiamo che le pelli disidratate per il freddo, le pelli arrossate e desquamate, hanno anche bisogno di ingredienti lenitivi come la camomilla l’azulene, l’allantoina,; ed infine non possiamo trascurare la protezione dei capillari con un occhio attento alle formulazioni che contengono saponine e flavonoidi.

Un trattamento alla settimana in cabina con maschere osmotiche ricche ed idratanti ed una buona cura domiciliare.

Aiuteremo le nostre clienti ad affrontare questi mesi invernali protette e curate, per arrivare a primavera con un incarnato tonico e luminoso.

Vi parleremo prossimamente anche delle protezioni da usare in situazioni un po’ più estreme rispetto al quotidiano, cioè: la nostra pelle e la settimana bianca…come continuare a prenderci cura di noi.

Annalisa Piccini

    mailto: a.piccini@estetispa.it