gli antiossidanti

GLI ANTIOSSIDANTI

Per parlare di antiossidanti occorre ricordare cosa sia l’ossidazione che si verifica il tutti i materiali, ed in forme diverse.

Le reazioni di ossidazione si formano a causa della presenza di ossigeno nell’aria ed ha inizio quando un prodotto, un alimento, una sostanza entra in contatto con l’aria circostante: un vasetto di crema quando viene aperto, un alimento quando viene estratto dalla confezione originale, il metallo quando viene lasciato alle intemperie ecc… 

L’ossidazione del metallo si manifesta con la ruggine ad esempio, la frutta diventa scura, gli alimenti irrancidiscono.

La pelle ed i nostri tessuti subiscono gli stessi effetti ossidativi degli altri elementi e quando è sottoposta al processo di ossidazione, invecchia.

Concorrono alla formazione di radicali liberi: fumo, inquinamento, raggi uv, scorretta alimentazione, stress, alcool, prodotti chimici tossici, pesticidi, assunzione di farmaci, antibiotici.

 

L’ossidazione è un processo chimico in base al quale l’atomo di una determinata sostanza cede un elettrone e cerca continuamente di recuperarlo da atomi vicini. Questo procedimento crea una reazione a catena che danneggia le cellule e produce radicali liberi.

In campo cosmetologico per ostacolare il processo di ossidazione dei tessuti si ricorre agli antiossidanti che sono sostanze (molecole, ioni,…) che rallentano o prevengono questo fenomeno e contrastano fortemente la produzione di radicali liberi.

Anche se le reazioni di ossidazione sono fondamentali per la vita, possono essere altrettanto dannose; perciò, piante ed animali mantengono complessi sistemi di molteplici tipi di antiossidanti, come glutationevitamina C e vitamina E, così come enzimi quali catalasisuperossido dismutasie vari perossidasi. Livelli troppo bassi di antiossidanti o di inibizione degli enzimi antiossidanti causano stress ossidativo e possono danneggiare o uccidere le cellule.

La natura ci offre molteplici antiossidanti per combattere l’ossidazione del nostro organismo.

Possiamo combattere questo fattore di invecchiamento ogni giorno a partire dalla nostra alimentazione, non dimentichiamo mai, ogni giorno, di introdurre nella nostra dieta alimenti ricchi di flavonoidi, sostanze antiossidanti presenti soprattutto nella frutta e nella verdura. Le più ricche di antiossidanti sono le verdure verdi e piccanti, gli ortaggi ed i frutti colorati.

La frutta deve essere, a maturazione, la più acidula o colorata (giallo-rosso-bluastro-nero): arance, albicocche, pompelmo, mandarini, more, mirtilli, uva nera, prugne nere, fragole, ciliegie, meglio pesche a polpa gialla che bianca, ananas, kiwi, cachi. La buccia contiene la maggior parte dei principi nutritivi. Mangiare anche un po’ di scorza di agrumi, ricca di vitamina C e potenti antiossidanti naturali, ma solo se biologica.

Una dieta sana e l’apporto aggiuntivo di elementi antiossidanti, quando necessario, potrebbero contribuire al mantenimento di una pelle giovane e sana.

La formulazione dei cosmetici ci può aiutare a combattere l’invecchiamento cutaneo dovuto all’ossidazione dei tessuti.

Di seguito alcune sostanze funzionali che contrastano la formazione dei radicali liberi:

  • la vitamina Evitamina antiossidante liposolubile
  • Il coenzima Q10: antiossidante liposolubile diffuso soprattutto a livello mitocondriale. Studi in vitro hanno dimostrato l'efficacia di questa molecola nel sopprimere l'espressione di enzimi litici, come le collagenasi, solitamente responsabili della degradazione della matrice extracellulare e della conseguente comparsa di rughe e solchi cutanei.
  • Il licopene: carotenoide diffuso nei frutti rossi e nella verdura di colore rosso-arancio.
  • La vitamina C: vitamina chiave nel mantenimento della salute cutanea può anche  ottimizzare la sintesi di collagene, stimolando l'attività biosintetica dei fibroblasti cutanei umani.
  • Il tè verde: ricco di antiossidanti noti come catechine polifenoliche. Queste sostanze si sono rivelate preziose nell'espletare, in seguito ad applicazione topica, un'azione antinfiammatoria, antiossidante, controllando contestualmente l'espressione delle metallo proteinasi, enzimi coinvolti nella degradazione della matrice extracellulare.
  • La Silimarina, flavonoide polifenolico estratto dal cardo, in grado di proteggere le strutture cellulari dagli eventi lesivi indotti dai ROS, esercitando contestualmente un'azione schermante nei confronti dei raggi UV.
  • Il resveratrolo, ennesimo antiossidante polifenolico presente nell'uva o nella frutta rossa, dimostratosi efficace sia nel controllo del photoaging che nell'eventuale trasformazione indotta dall'eccessiva esposizione alle radiazioni UV.
  • la Niacinammide, forma attiva della Vitamina B3, rivelatasi utile nel controllare l'evoluzione flogistica della reazione ai raggi UV, modulando al contempo anche l'attività del sistema immunitario.

 

Annalisa Piccini

    mailto:a.piccini@estetispa.it