4495analisi_unghie_pelle1

L’analisi di unghie e pelle

Passo fondamentale per un servizio di eccellenza by Alessandro Viale

 

Dopo aver pulito ed igienizzato eliminate ogni eventuale traccia di smalto dalle unghie della cliente. Esaminate attentamente l'aspetto di unghie e cuticole; prendete entrambe le mani nelle vostre e osservate tutte le zone: unghie, cuticole, mani, braccia e gomiti. Allo stesso tempo esprimete il vostro punto di vista e i consigli per migliorarne le condizioni

· Individuare il tipo di pelle della cliente

NORMALE: visibilmente liscia, elastica, idratata dal colore e la texture sana.

SECCA: ruvida, tirata

DISIDRATATA: presenza di rughe, linee sottili; la pelle può apparire sottile.

SENSIBILE: la pelle si mostra irritata (rossori, ), reagisce ai prodotti, è secca e ruvida.

MATURA:  la pelle appare secca, disidratata, con molte rughe; si possono vedere anche macchie di pigmentazione.

ESPOSTA: un'alta esposizione agli elementi chimici possono essere la causa di quanto citato sopra. Possono presentarsi anche calli. 

· Esaminare le unghie della Cliente:

Le unghie delle nostre dita sono lo specchio della salute del nostro corpo. Essendo dei saloni professionali, non è il nostro lavoro effettuare una diagnosi e non vorremo nemmeno allarmare la cliente se dovessimo notare dei cambiamenti nella condizione delle sue unghie naturali. Il nostro compito è quello di informare la cliente nel caso si manifestasse un cambiamento significativo e suggerirle di consultare un dermatologo quanto prima. Qui riportiamo i due problemi alle unghie più diffusi:

Funghi – Onychomycosis

Spesso chiazze bianche o giallognole, una delle più comuni forme di funghi inizia sotto l'unghia vicino all'estremità libera per poi estendersi verso le cuticole e la luna dell'unghia. Questo problema si crea tra il piatto ed il letto ungueale provocando il sollevamento dell'unghia (Onycholysis). Data la natura contagiosa di questo tipo di infezione, un tecnico può anche non trattare clienti con una sospetta infezione da funghi.

Infezioni Batteriche - Pseudomonas  

La muffa non infetta le unghie delle mani! Un piatto ungueale preparato nel modo sbagliato è un vero e proprio nido di batteri, che sopravvivono grazie all'umidità e oli lasciati tra l'unghia naturale e quella artificiale. I batteri sono addirittura in grado di crescere tra piatto ungueale naturale e lo smalto. Un'infezione batterica è di colore verde o marrone e causa la perdita di colore della superficie del piatto ungueale. Il tipico colore verdastro è causato dallo scarto biologico dei batteri. Un'accurata pulizia durante la fase di preparazione è il primo passo nella prevenzione di infezioni batteriche alle unghie. 

In caso di funghi o sospetta infezione batterica: consigliate alla vostra cliente l'acquisto di OPI FungusFix Nail Serum e di consultare un dermatologo per una diagnosi precisa. 

 

· Determinare la forma dell'unghia naturale della cliente

ci sono 4 forme base di unghie




E' importante tenere in considerazione anche lo

stile di vita delle nostre clienti oltre alle loro preferenze. Per le  clienti che praticano molto sport o non
prestano particolare attenzione alle loro unghie saranno più adatte unghie più
corte. Le clienti che non stressano eccessivamente le loro mani con diversi
lavori potranno invece portare unghie unghie con risultati soddisfacenti.