la couperose Si rompono i capillari

LA COUPEROSE “SI ROMPONO I CAPILLARI!!!”

La couperose è un’ inestetismo cui sono soggette le pelli sensibili, le pelli sottili e che si arrossano facilmente.

Si riscontra più di frequente sulle guance, tra gli zigomi e le ali del naso.

E’ un disturbo che inizia a manifestarsi intorno ai 30 anni, ma non si escludono comparse anche in età giovanile e non e’ una prerogativa esclusivamente femminile. 

A livello estetico si manifesta inizialmente con rossori diffusi (eritrosi facciale), che quando compaiono all’improvviso ed in maniera repentina prendono il nome di “flush”, eccessi di caldo, freddo, emotività, aumentano l’afflusso sanguigno a livello delle gote ed i capillari della zona interessata si dilatano, altrettanto velocemente si svuotano e proprio questo dilatarsi e restringersi meccanico della parete capillare, ne sfibra la struttura, per cui il tessuto del vaso sanguigno perderà la sua tonicità, rimarrà dilatato e sfiancato. Questa situazione porterà ad un stasi venosa (ristagno di sangue) al suo interno in quanto perderà la capacità di contrarsi e dilatarsi. Solo a questo punto parleremo di couperose, cioè solo quando a livello estetico l’inestetismo sarà evidente attraverso la comparsa della di quei particolari segni simili a minuscole righe rosse, che tecnicamente chiamiamo teleangectasie.

Le cause della couperose sono da ricercare nella genetica, come abbiamo detto le persone più soggette sono quelle che hanno la pelle chiara, sottile e sensibile, ma anche lo stile di vita influisce moltissimo, l’alimentazione, il modo di esporsi al sole, le protezioni che si usano per difendersi, non solo dal caldo e dal sole, ma anche dal freddo, lo stress, il fumo…

La prevenzione del fenomeno è di importanza primaria e viene prima di qualunque trattamento “riparatore”, in quanto la couperose è un fenomeno irreversibile, si possono attenuare gli effetti per renderli meno evidenti, ma non si possono eliminare, se non a livello medico, con sedute di laserterapia.

Il primo passo e’ l’alimentazione, inserire quotidianamente nella dieta frutti e verdure rosse, particolarmente efficaci per il loro contenuto di vasoprotettori, che aiutano a rinforzare la parete del vaso capillare, rendendola meno incline allo sfiancamento, come per esempio mirtilli, fragole, peperoni….nei cosmetici troviamo le saponine ed i flavonoidi nell’ippocastano, rusco, centella asiatica.

La cura quotidiana di questo tipo di pelle, dalla detersione alla protezione con creme adeguate, l’utilizzo di prodotti con principi attivi lenitivi, azulene (la camomilla blu), camomilla, amamelis, bisabololo, calendula,  per mantenere costantemente basso il rischio di rossori improvvisi e soprattutto di contenere l’infiammazione che ne consegue.

Una buona idratazione è un altro tassello da non sottovalutare già nelle pelli giovani: questo tipo di pelle quando si arrossa, perde di idratazione, che bisogna subito compensare con prodotti altamente idratanti, non solo creme, ma anche maschere e sieri.

Non uscire mai senza una crema che protegga dalle intemperie, possibilmente lenitiva.

Queste sono linee guida generali riguardo il problema della couperose, molto diffusa a tutte le età, parleremo in seguito di alcuni trattamenti da proporre in istituto per aiutare le clienti a contrastare l’inestetismo.

 

Annalisa Piccini

    mailto:a.piccini@estetispa.it