1315_GlassOnion-logo-200x200px

Le tappe più significative di Glass Onion dopo 26 anni

26 anni dopo
Umberto Borellini
ci racconta
come si è evoluta Glass Onion
da lui fondata nel 1990

 

Le tappe più significative di un viaggio nel segno della scienza cosmetologica

È una storia aziendale ricca di spunti personali e scientifici che pubblichiamo con gran piacere

 

Dott. Borellini, innanzitutto una domanda d’obbligo, il nome Glass Onion, perché?

La cipolla di vetro riporta agli antichi alambicchi, la cipolla inoltre è uno dei derivati vegetali più sani e completi per il benessere, anche della pelle… ma in realtà è il titolo di una canzone del gruppo musicale che ha rivoluzionato il mondo intero. I Beatles. Un tributo soprattutto a loro.

 

I Beatles hanno avuto un’influenza solo nei nomi o anche nelle formulazioni?

La musica dei Beatles, ma non solo la loro, è un carburante speciale per le zone del cervello deputate alla creatività, per cui sicuramente sì.

 

A quali formulazioni è più legato e perché?

Ricordo che, quando nel 1989 fui il primo in assoluto ad utilizzare la caffeina per combattere la cellulite in prodotti di estetica professionale, il responsabile commerciale di una importante testata del settore non voleva pubblicare la pubblicità poiché diceva che non aveva mai sentito una cosa del genere: la caffeina per sconfiggere la cellulite? Invece è stata una delle formule più riuscite e in assoluto più gradite dalle clienti per gli straordinari risultati. Oggi la caffeina viene usata anche per la caduta dei capelli e per contrastare gli inestetismi della zona perioculare.

 

Che differenza c’è tra formulare prodotti negli anni 90 ed oggi?

La ricerca ha cambiato assolutamente le metodologie ed i tempi per stanare nuovi principi attivi o studiare le proprietà cosmetiche di nuovi principi attivi. Negli anni '90 non c’era internet quindi il lavoro di ricerca era ancora affidato a tutte le conoscenze accumulate con gli studi universitari e con l’esperienza diretta. Oggi, con internet, le intuizioni o le curiosità scientifiche portano rapidamente ad una ricerca su quanto è stato già fatto, sulle ultime pubblicazioni scientifiche. Internet quindi come spunto… ma poi l’approccio deve evolvere sempre in studi, ricerche e sperimentazioni che siano in grado di validare e razionalizzare il tutto.

 

Ed i progressi della medicina estetica degli ultimi anni, quanto ha influito sulle attuali formulazioni cosmetica anti-age?

Enormemente. Anni fa l’idea di sottoporsi ad un bisturi o comunque un trattamento invasivo solo ai fini di un miglioramento della bellezza era impensabile! La medicina estetica ha avuto il merito di stimolare noi cosmetologi a trovare soluzioni ad alta performance alternativi a qualsiasi trattamento invasivo che comunque non è mai privo di rischio al 100%. Ecco che ho coniato la flash cosmetology, formulazioni quindi ad effetto immediato… come il mio Pink Fluyd, un prodotto che infatti è stato il best seller 2015 per coniugare un effetto di sgonfiamento delle borse in pochi minuti e contestualmente garantire un miglioramento se usato quotidianamente.

 

Come è cambiata la donna dal punto di vista della sua professione?

Oggi le donne vogliono essere belle ed al massimo ogni giorno, ecco perché l’importanza di proporre prodotti domiciliari validi a sostegno quotidiano dei trattamenti da cabina. Inoltre oggi le donne sono informate, guardano anche al contenuto, agli INCI e ai claim proposti con molta attenzione. Molte sono così appassionate che sul comodino tengono libri di cosmetologia per decodificare e comprendere tutti gli ingredienti che si trovano nei cosmetici.

 

E la Glass Onion com’è cambiata in questi anni?

Tantissimo. Pensi che oggi consegniamo prodotti in due giorni lavorativi, presentiamo nuove formulazioni costantemente e tutte di livello superiore. Solo quest’anno presentiamo il V2 vaccinium Medicamnen. La linea platino delle Staminalis e altre referenze in linea con le esigenze dei professionisti “2020”, per ciò che riguarda l’aspetto commerciale.

Ma il cambiamento più importante è stato quello che quotidianamente la società ha compiuto per seguire e spesso anticipare i trend dermocosmetologici, rimanendo sempre ancorati a quella che definisco senza timori la ’’Scienza cosmetologica”.

 

Per ulteriori informazioni sul dott. Umberto Borellini e sulla Glass Onion srl
visita il sito www.glassonion.it 

 

 

Pubblicato il 13/06/2016
Estetispa - Il Portale Italiano dedicato all'Estetica Professionale