mani tecnologiche estetispa

MANI TECNOLOGICHE… OPPURE NO

Ciao Ragazze,

ormai tante di voi mi stanno chiedendo più informazioni su questa tecnologia che prevede, da parte dell’operatrice (quindi di voi estetiste), di indossare dei guanti che “trasformano” le vostre mani facendole diventare tecnologiche. 

Ho scandagliato un po’ la rete, ho osservato le proposte che sono state fatte anche in Cosmoprof  e chiesto maggiori informazioni e quindi…

Mettetevi comode. Cominciamo!

Partiamo da quello che probabilmente state vedendo di più in quanto pubblica parecchie cose su Facebook: il dott. Miky Negò. La sua tecnologia si chiama WooderTech

Woddertech permette, attraverso le funzioni di Polarterapia e Biorisonanza cellulare, di riorganizzare sia le attività sistemiche (pompa venosa,pompa linfatica, attività delle miofibrille, ecc) sia quelle metaboliche (aumento della permeabilità di membrana cellulare, attivazione delle pompe ioniche, incremento degli scambi molecolari).

I microimpulsi permettono di gestire 4 Effetti: Biostimolante, Decontratturante, Drenante ,Microangiogenesi. Adatto per trattamenti corpo.

In Cosmoprof invece ho avuto modo di vedere in azione EGO della Novaestetyc.

   

La differenza sostanziale è che non si tratta di guanti ma di una sorta di manipoli e “sensori” da applicare al palmo delle mani e alle dita. Le tecnologie utilizzate sono la fotobiostimolazione, l’elettrostimolazione e l’elettrobiostimolazione. Le applicazioni sono molteplici e possono essere utilizzate sia al viso che al corpo:

Lifting viso, drenante viso, detossinante viso, push-up seno, inestetismo della pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica, adipe localizzato, tonificazione viso e corpo, rassodamento corpo, linfodrenaggio venoso e linfatico, relax corpo e stimolazione endorfine.

Ma per chi non ama la tecnologia?

Beh ragazze ci sono soluzioni anche per voi. Oggi ve ne mostro due.

La prima è un trattamento rimodellante che ha dell’incredibile.

(dopo un solo trattamento)

Si chiama “La Scultura di Annalisa” e agisce sull’accumulo di adipe nelle zone: addome, fianchi, glutei, coulotte de cheval. Con delle manualità decise ed intense di questo trattamento, che sono utili per smuovere i tessuti, si va a rimodellare la silhouette. Ovviamente prima va eseguita un’analisi della vostra cliente per capirne la tipologia e scegliere il protocollo più adeguato. 

E per chi “non ha voglia di fare fatica”?

Ci ha pensato Dermatrophine PRO con il suo ActiGYM.

(dopo una applicazione)

Questo trattamento, Ottenuto dalla BIOTECNOLOGIA MARINA (non contiene IODIO), MIMA L'ALLENAMENTO FISICO e aiuta nel  ridefinire le zone colpite da flaccidezza/cedimento come addome, braccia e cosce. Il risultato è una SILHOUETTE SODA E RIDEFINITA. Il risultato ottenuto in cabina, viene mantenuto a casa con l’utilizzo del prodotto domiciliare da consegnare alla cliente.

 

Nei prossimi giorni entrò di più nel dettaglio, voi intanto scrivetemi, se avete domande.

La Vostra Valentina